Home
1 Dicembre 2007: II Cenacolo di stortia dell'arte


Un intervento della dottoressa Alessandra Tanzilli, Direttore scientifico del Museo della media valle del Liri di Sora, ha poi fornito una suggestiva zoomata su quello che più essere considerato il più monumentale dei thesauroi laziali, oggi custodito proprio nel museo sorano: interessanti notizie tecniche ma soprattutto un affascinante e persino emozionante racconto del rinvenimento del manufatto, di cui la Tanzilli fu testimone oculare negli anni '70.
Una breve incursione in ambito medievistico, ad opera della dottoressa Mastroianni, ha trasferito il pubblico dai thesauroi classici ai Tesori di cattedrali e abbazie cristiane: prendendo spunto dalle collezioni custodite nel Tesoro della cattedrale di Anagni e in quello del Duomo di Veroli, la Mastroianni ha sottolineato come e quanto, nel passaggio dall'antichità al Medioevo, sia cambiato il concetto di "tesoro", progressivamente divenuto uno spazio e un insieme di oggetti teofanici, rispetto ai quali il ruolo di attore protagonista non è più svolto dal donatore ma da colui che riceve il dono dunque, per estensione, la Chiesa.
Ancora un balzo cronologico in avanti ed ecco, un testo del critico d'arte Loredana Rea, magistralmente interpretato più che letto da Gaetano D'Onofrio, ha proiettato il pubblico nella contemporaneità dell'angolo espositivo dedicato al Convivio degli dei di Fernando Rea: immagini forti nei colori, penetranti e ammalianti nelle forme, generate da un lavorìo lungo e paziente, alchemico nel principio e modernissimo nella tecnica, scaturito da foto di rotocalchi e ritagli di giornale, trasfigurati e trasformati in modernissime e ammalianti figure mitologiche.    


Image Image  Image  Image  Image  Image  Image 
             
Image  Image  Image  Image  Image  Image  Image 

Torna alla home di Reportage 


 

© 2007 - 2018 Latiumadiectum
e-mail: redazione@latiumadiectum.it - direttore@latiumadiectum.it
Il portale viene aggiornato senza regolare periodicità, pertanto non rientra nella categoria dell'informazione
periodica stabilita dalla Legge n.62 del 7 marzo 2001.