Home
Maestri dottissimi Laziali? - Relazione

Questo, mi sembra, possa mostrare come nel Lazio meridionale fossero attivi artisti locali che, educatisi su modi romani e campani, sceglievano liberamente la loro fonte di ispirazione, visto che il candelabro di Terracina si inserisce nel contesto di un arredo fortemente connotato in senso campano. Ad un risultato analogo si giunge esaminando il pulpito di San Pietro a Fondi, firmato da Giovanni di Nicola che nell’iscrizione si definisce “romano genito”. In realtà il pulpito fondano a ben guardarlo non ha nulla di romano: dalla tipologia a cassa su colonne, ai capitelli con aquile fino alle lastre della cassa, ornate con un fitto e vivace disegno, già sperimentato a Terracina e Minturno, e da figure di Evangelisti a mosaico. Malgrado ciò, Claussen vi scorge, come d’altronde nel pulpito di Terracina, un “carattere romano e allo stesso tempo classicista”, anche se gli autori, lavorando al confine con la Campania, avrebbero finito per assorbirne lo stile. In realtà il pulpito di Fondi, oltre a non avere nulla di classicista, presenta qualcosa di anomalo anche nell’iscrizione. Tra le sigle piuttosto stereotipate usate dai magistri romani per firmare le loro opere la formula “romano genito”, con cui Giovanni di Nicola si definisce, non compare mai e soprattutto le espressioni utilizzate mostrano ben altra consapevolezza della “romanità” degli artisti rispetto al “romano genito” di Giovanni di Nicola. Io credo che Giovanni di Nicola abbia cercato con la formula “romano genito” di mettere in evidenza una sua origine romana, nel tentativo di dare lustro al proprio nome e garanzie di qualità ai propri committenti, “sfruttando” in un certo senso l’indubbia fama di cui godevano i magistri doctissimi romani; una tale scelta mi fa anche pensare che Giovanni non fosse campano (nessuno rinnega in questo modo la propria terra d’origine), ma laziale, un esponente quindi della scuola locale di marmorari, che poteva vantarsi di un’origine romana.  


RELATORE
Manuela Gianandrea
   MATERIALI-a
Relazione
    MATERIALI-b
Bibliografia
         
    

HOME CENACOLI

    



 

© 2007 - 2018 Latiumadiectum
e-mail: redazione@latiumadiectum.it - direttore@latiumadiectum.it
Il portale viene aggiornato senza regolare periodicità, pertanto non rientra nella categoria dell'informazione
periodica stabilita dalla Legge n.62 del 7 marzo 2001.