Home
Terroristi del patrimonio: una storia senza fine!


San Giovanni in Silvamatrice è un luogo evocativo, magico, soffuso di struggente bellezza, che sarebbe piaciuto agli artisti del Romanticismo, quale Friedrich, che ritrasse le rovine dell’Abbazia di Eldena vicino a Greifswald nella baltica Pomerania.
Se un giorno, epigoni di antichi viandanti, si avrà la ventura di fare un’escursione in quella contrada, che ancora reca il nome del “Precursore di Cristo”, fermiamoci per un istante a contemplare quel groviglio di vegetazione, che in un taciturno ma vigoroso abbraccio, avvolge brandelli di mura, invitti portali, lacerti di affreschi, cadenti navate, quasi a volerli sostenere, sostituendosi all’inadempienza umana.
In silenzio, cerchiamo di percepire gli ultimi echi di lontane storie, che ancora il vento sussurra tra le fronde. E quando riprenderemo il cammino, portiamo nei luoghi da cui proveniamo o ai quali siamo diretti, il ricordo di San Giovanni in Silvamatrice.
Se un giorno sparirà materialmente dalla storia, forse, sopravvivrà almeno nella memoria e nei sogni.

16 Maggio 2008                                                                               Giancarlo Pavat




 

© 2007 - 2018 Latiumadiectum
e-mail: redazione@latiumadiectum.it - direttore@latiumadiectum.it
Il portale viene aggiornato senza regolare periodicità, pertanto non rientra nella categoria dell'informazione
periodica stabilita dalla Legge n.62 del 7 marzo 2001.