Home
Villamagna: risultati della campagna di scavo 2008

VILLAMAGNA: CAMPAGNA DI SCAVO 2008
30 Luglio 2008: presentati i nuovi risultati
 
di
Antonella Ruspantini 


Si percorrono tortuose e suggestive stradine, per entrare in un viale di querce di un antico casale. Siamo nel cuore della campagna anagnina e ci troviamo nel cantiere delle meraviglie. Eh si! Qui le meraviglie sono tante! Si comincia al mattino presto, con l’ammirare e il sentire il leggero velo di nebbia fresca che ci trasmette quella forza per affrontare la calda giornata. Si lavora e si collabora con archeologi, antropologi, paleobotanici, biologi, storici e studenti di diverse nazionalità e varie culture; ognuno ha qualcosa di bello da dare e tutti siamo uniti dal grande amore per l’archeologia. Qui la natura ci fa compagnia: cespugli di more cingono un nostro saggio; silenziose mucche pascolano dirimpetto alla strada basolata che puliamo e ripuliamo dalle erbette; importante è il canto delle cicale, poiché quando diventa più stridente e l’arsura degli strati evapora sui nostri visi, capiamo che la giornata sta per finire e  allora, radunati gli attrezzi, tutti a casa. Ci concediamo qualche ora di riposo e poi pronti a dedicarci all’affascinante studio di marmi, ceramica, ossa ed affreschi. Dopo giorni faticosi ed intensi, piacevoli e gratificanti, dopo aver stretto quel particolare legame non solo con la terra e le vestigia di un lontano passato, ma anche con le persone, tutto sembra assopirsi e prende il sapore di una strana malinconia che ci pervade sempre nei nostri scavi. Tuttavia è solo un momento, giacché ogni cosa riprende il suo percorso ed ognuno di noi riprende la propria vita e…con grande vigore siamo pronti per il prossimo anno!

Si è conclusa la terza campagna di scavo del sito archeologico di Villamagna, ubicato nella valle del Sacco a sud di Anagni (FR). Il progetto internazionale vede anche quest'anno la collaborazione del Museo di Archeologia ed Antropologia (Mediterranean Section) dell’Università della Pennsylvania, della British School di Roma e della Sovrintendenza ai Beni Archeologici del Lazio. Finanziato dal Comune di Anagni, dalla Provincia di Frosinone e da BancAnagni-Credito Cooperativo, l’attuale campagna di scavi vede come nuovo partner l’Associazione “Anagni Viva”. Diretto da Elizabeth Fentress, lo scavo ha, in qualità di codirettori, Andrew Wallace Hadrill (BSR) e Sandra Gatti (SBAL) e come direttori associati Brian Rose e Ann Kuttnan (Università della Pennsylvania); mentre i direttori di campo sono Caroline Goodson e Marco Maiuro. Il progetto, inoltre, vede la collaborazione sul piano topografico del Consiglio Nazionale della Ricerca Scientifica (CNRS). Giovedì 30 luglio è stato organizzato un open day con visite guidate al pubblico, nel quale la prof.ssa Fentress insieme ai suoi collaboratori Andrea De Miceli, Raffaele Laino e Serena Privitera che da due anni lavorano per conoscere e far conoscere l’importanza del nostro sito, hanno presentato i risultati di questa stagione. Lo scavo, che ha una finalità didattica, ha coinvolto circa 30 studenti provenienti da diverse università: Columbia University, l’Università di Stanford (California), di Oxford, l’Università di Tor Vergata, “La Sapienza” di Roma, nonché un gruppo di giovani provenienti dal Liceo Classico di Anagni, i quali, sotto l’egida del prof. Gioacchino Giammaria, hanno lavorato sul campo e sono stati impegnati nell’attività di laboratorio con lo studio dei materiali. 




 

© 2007 - 2017 Latiumadiectum
e-mail: redazione@latiumadiectum.it - direttore@latiumadiectum.it
Il portale viene aggiornato senza regolare periodicità, pertanto non rientra nella categoria dell'informazione
periodica stabilita dalla Legge n.62 del 7 marzo 2001.