Home
La magica espansione della memoria

Antonio Menenti
La magica espansione della memoria


Image
Mostra d'arte a cura di Rocco Zani
Da un'idea di Federica Romiti
7 Settembre - 7 Novembre 2008
Palazzo di Bonifacio VIII - Via V.Emanuele 238, Anagni (FR)

 

Federica Romiti
La mostra: un progetto di valorizzazione 

La mostra in programma si inserisce nel progetto complessivo di valorizzazione del Palazzo di Bonifacio VIII, che da cinquant’anni ospita il Museo bonifaciano e del Lazio meridionale, visitato ogni anno da diverse migliaia di persone. L’obiettivo è quello di promuovere un approccio rinnovato ai temi e agli oggetti delle collezioni permanenti, attraverso esposizioni temporanee che creino suggestioni e suggeriscano percorsi inediti, che stimolino l’attenzione e approfondiscano le storie di un passato magistrale, declinato da papi, imperatori e re.
La scelta di dedicare l’esposizione alle opere del maestro Antonio Menenti nasce da motivazioni diverse e collegate: innanzitutto il museo presenta già nel suo allestimento consueto un gruppo di sculture in terracotta dello stesso autore e così la mostra può essere un’occasione per contestualizzarne la cifra artistica, indovinarne l’evoluzione espressiva, finendo per dare maggiore visibilità anche a quanto normalmente si trova nelle vetrine. In secondo luogo, le pitture sono interamente ispirate agli affreschi della cripta della cattedrale di Anagni e alla storia della città nel Medioevo, alle personalità e ai fatti legati allo "Schiaffo di Anagni" ed hanno perciò una capacità evocativa straordinaria, la stessa che è sedimentata nelle sale del Palazzo, che furono scenari di quei tempi e sono ora quinte architettoniche per una magica espansione della memoria.
Non a caso la mostra viene inaugurata il 7 settembre, lo stesso giorno in cui nel 1303 si è consumato l’oltraggio a Bonifacio VIII.
La realizzazione dell’evento è frutto di un impegno corale, per il quale ringrazio la Congregazione delle Suore Cistercensi, promotrici della nuova politica del museo, il Comune di Anagni, che patrocina la mostra e BancAnagni, che ne è sponsor; un ringraziamento particolare va ad Antonio Menenti,  naturalmente, a Rocco Zani, che cura l’esposizione e a don Lorenzo Cappelletti, direttore dell’Istituto Teologico Leoniano e interprete eccezionale delle sedimentazioni stratificate nelle pitture della cripta della cattedrale anagnina, rielaborate da Menenti. Ancora un ringraziamento va ad Emanuele Latini e alla splendida  Chen Li, che hanno collaborato alla presentazione grafica della mostra.

                                                                                                      


Torna alla presentazione generale
 

© 2007 - 2018 Latiumadiectum
e-mail: redazione@latiumadiectum.it - direttore@latiumadiectum.it
Il portale viene aggiornato senza regolare periodicità, pertanto non rientra nella categoria dell'informazione
periodica stabilita dalla Legge n.62 del 7 marzo 2001.