Home
12 dicembre: Didattica e cultura all'Abbazia di Casamari

All’interno dello stesso piano di valorizzazione del patrimonio culturale casamariense in chiave didattica, si inserisce anche il “Primo Laboratorio didattico del Monumento e Museo di Casamari”, progettato dall’Associazione Latium adiectum in sinergia con la Congregazione dei Monaci Cistercensi di Casamari e con il supporto dell'Assessorato alla Cultura della Provincia di Frosinone, nel contesto di un più ampio programma di attività culturali finalizzate a promuovere la conoscenza del Monumento Nazionale dell’Abbazia di Casamari.
Il laboratorio, significativamente intitolato “Da Cereatae a Casamari”, poiché spazierà dall’età romana al Medioevo, avrà come protagonisti gli studenti del Liceo “G. Sulpicio” di Veroli. L’obiettivo? Studiare storia attraverso il patrimonio archeologico e storico-artistico presente sul proprio territorio. In accordo con i programmi curricolari scolastici di storia, latino e storia dell’arte, guidati da archeologie e storici dell’arte, i ragazzi caleranno nello specifico e particolare territoriale, le nozioni generali di storia e storia dell’arte apprese in classe. Ciò contribuirà a sollecitare in loro maggiore attenzione, curiosità e rispetto verso il patrimonio culturale del territorio in cui vivono e nello stesso tempo offrirà un supporto, un completamento e un approfondimento alla didattica scolastica, mettendo a disposizione dei docenti il patrimonio archeologico e storico-artistico locale, nonché gli studiosi che di esso si occupano.

Alla presentazione sono intervenuti:
P. Silvestro Buttarazzi, Abate di Casamari
P. Alberto Coratti, Direttore della Biblioteca dell’Abbazia di Casamari
Giuseppe D’Onorio, Sindaco di Veroli
Armando Frusone, Dirigente scolastico del Liceo “G.Sulpicio” di Veroli
Danilo Campanari, ex Assessore alla Cultura della Provincia di Frosinone
Paola Menighetti, Assessore alla Cultura della Provincia di Frosinone
Olimpia De Angelis, Responsabile dell’Ufficio Musei e archivi storici della Regione Lazio
Benedetto Volpe, Responsabile dell’Ufficio Beni culturali della Provincia di Frosinone
Sandra Gatti, Funzionario della Soprintendenza per i beni archeologici del Lazio
Francesco Maria Cifarelli, Direttore del Museo Archeologico di Segni

Erano inoltre presenti:
Maria Romana Picuti, Direttore scientifico del Museo archeologico di Casamari e autrice del volume
Cinzia Mastroianni, Presidente dell’Associazione Latium adiectum e responsabile del laboratorio didattico

Info: ASSOCIAZIONE LATIUM ADIECTUM – Tel/fax: 0775.853727 
E-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo   Web: www.latiumadiectum.it



 

© 2007 - 2018 Latiumadiectum
e-mail: redazione@latiumadiectum.it - direttore@latiumadiectum.it
Il portale viene aggiornato senza regolare periodicità, pertanto non rientra nella categoria dell'informazione
periodica stabilita dalla Legge n.62 del 7 marzo 2001.