Home
La casa di Dedalo


LA MOSTRA DI FROSINONE, CHE SI INAUGURERÀ A GIORNI, HA UN TITOLO DI GRANDE SUGGESTIONE, LA “CASA DI DEDALO”. QUANTO C’È DI PERSONALE IN QUESTO VISIONARIO LABIRINTO?
La casa di Dedalo come tu sicuramente hai intuito è il mio studio, il mio labirinto in cui viaggio senza allontanarmi dalle materie e dai libri che mi circondano. Voglio confidarti il segreto del mio labirinto: in esso non entra un profano che potrebbe perdersi, ma entra un iniziato per arricchire la sua conoscenza, e appreso il linguaggio ermetico dell’arte esce per diffonderlo tra chi “intende”.

LA PRESENZA DI OPERE SCULTOREE È UN ELEMENTO INEDITO PER CHI CONOSCE REA ESCLUSIVAMENTE QUALE PITTORE
La mia scultura è il lato nascosto dietro lo specchio della pittura, riaffiora quando la pittura entra in crisi.
La pittura crea in piano l’illusione della realtà. È l’apparenza di un’apparenza, la scultura è la realtà tangibile in uno spazio reale, ma entrambe sono la sublimazione del mio pensiero.

UN’ATTIVITÀ ESPOSITIVA IMPONENTE, IN ITALIA E ALL’ESTERO. IL “VIAGGIO” QUALE CONDIZIONE INSOSTITUIBILE DELLA TUA VITA. MA ANCHE UN PROFONDO RADICAMENTO AL LUOGO DI ORIGINE. DUE ANIME IN CONFLITTO?
Il viaggio è stato ed è soprattutto un modo per conoscere l’arte, ma torno sempre nel territorio dove sono le mie radici, la Ciociaria.
Negli anni ’70 ero continuamente in viaggio, ho visto tante mostre e conosciuto degli artisti straordinari; su tutti Umberto Mastroianni, che da allora mi ha onorato delle sue confidenze e della sua amicizia. Il vero viaggio però lo compio dentro di me nel mio studio.

ARTE E SOCIETÀ. CREDI DAVVERO CHE LA PRIMA POSSA RIUSCIRE ANCORA A SANARE I “GUASTI” DELLA SECONDA? A SUGGERIRE IN ANTICIPO LE TRAIETTORIE DA SEGUIRE?
Mi chiedi se l’arte può sanare la società, ti rispondo che senza l’arte, e gli artisti, la società sarebbe impoverita, si priverebbe della parte più nobile dell’operare umano: l’immaginazione. Per il futuro, senza essere un profeta, l’arte per sopravvivere ha bisogno della modernità innestata nella tradizione, utilizzando la forza del passato (il mito) e la tecnologia del futuro in perfetto equilibrio.


Torna alla presentazione generale 


 

© 2007 - 2018 Latiumadiectum
e-mail: redazione@latiumadiectum.it - direttore@latiumadiectum.it
Il portale viene aggiornato senza regolare periodicità, pertanto non rientra nella categoria dell'informazione
periodica stabilita dalla Legge n.62 del 7 marzo 2001.