Home
CRITERIO DI ALLESTIMENTO

L’allestimento del Museo civico archeologico di Atina, nell’odierna sede dell’ex scuola “Giuseppe Visocchi”, segue fondamentalmente il criterio utilizzato nella precedente sistemazione nel Palazzo Ducale dei Cantelmo, dove i materiali erano organizzati per nuclei di rinvenimento o per collezione di provenienza, come nel caso della raccolta Iaconelli.

I materiali in seguito rinvenuti in occasione degli scavi sistematici organizzati dalla Soprintendenza del Lazio meridionale andarono ad arricchire quelli già posseduti, integrando il criterio per nuclei di rinvenimento con quello più tradizionalmente topografico.

In momenti successivi, i due macro-nuclei furono incrementati da oggetti e artefatti (es: plastici, calchi di opere conservate altrove) approdati al museo in occasione di mostre temporanee – si pensi ad esempio alla mostra Antichi Tesori. I bronzi orientalizzanti da Atina al Museo Pigorini tenuta ad Atina nel 2004 – e poi rimasti in modo permanente per integrare l’apparato didattico.


 

© 2007 - 2018 Latiumadiectum
e-mail: redazione@latiumadiectum.it - direttore@latiumadiectum.it
Il portale viene aggiornato senza regolare periodicità, pertanto non rientra nella categoria dell'informazione
periodica stabilita dalla Legge n.62 del 7 marzo 2001.